Martedì, Gennaio 16, 2018

casatielloAmiche ed Amici de La Voce, oggi il nostro viaggio nell’Italia dei sapori e del mangiare bene ci porta in Campania. Tra i vari piatti che propone la cucina locale, ho scelto per voi il casatiello. Si tratta di un piatto che viene realizzato con i formaggi ed i salumi tipici di questa terra. Non posso affermare che sia leggerissimo, ma sicuramente vi lascerà soddisfatti.

La sua preparazione non è difficile ma vi richiederà un po’ di tempo. Per realizzarlo per otto persone, dovrete disporre di 250 grammi di farina, un cucchiaio di zucchero, 35 grammi di lievito di birra, 50 grammi di burro, un po’ di latte, due uova, 200 grammi di ciccioli, 100 grammi di salame del tipo ‘Napoli’, 50 grammi di pecorino grattugiato, 100 grammi di pancetta a cubetti, 50 grammi di Grana Padano grattugiato, 100 grammi di provolone a cubetti dolce o piccante, a seconda del gusto ed infine, un pizzico di sale.

Innanzitutto dedicatevi alla preparazione dell’impasto. Sciogliete il lievito di birra dentro una terrina, impiegando il latte che dovrà essere tiepido. Aggiungete due cucchiai di farina e cominciate ad impastare finché non avrete ottenuto un composto abbastanza sodo che lascerete lievitare per un’ora in un luogo tiepido, coprendolo con un panno.

Trascorso il tempo di lievitazione, preparate la farina creando una sorta di fontana, al centro della quale metterete il panetto insieme a due uova, il burro, lo zucchero, i ciccioli ed un pizzico di sale. Cominciate ad impastare il tutto sino ad ottenere una palla compatta che metterete a lievitare per almeno un’ora.

Al termine di questa fase, provvedete a stendere la pasta in un rettangolo sul quale metterete il salame, la pancetta ed il provolone. Il tutto dovrà essere tagliato a cubetti e lo strato dovrà essere il più possibile uniforme.

A questo punto, arrotolate l’impasto e create una ciambella con l’impiego di un apposito stampo e lasciate lievitare per almeno due ore, coprendo l’impasto con un panno.

Trascorso il tempo indicato, mettete a cuocere in forno a 170° per circa tre quarti d’ora. A fine cottura avrete ottenuto il vostro casatiello la cui caratteristica dovrà essere: asciutto dentro, dorato fuori. Servitelo tiepido o ancora meglio, freddo.

Per quanto riguarda l’abbinamento con il vino, vi suggerisco un Passito Albana di Romagna.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION