Lunedì, Aprile 24, 2017

Prova il ragu di agnello e ceci con una cupoletta di couscous di contornoNon sono un’amante della carne d’agnello, la trovo eccessivamente forte e selvatica. Ma è davvero una carne pregiata, molto apprezzata. E a Pasqua sulle tavole italiane la fa da padrona. Ho trovato un modo comunque per apprezzarla anch’io ed è cucinarlo come fosse un ragù, spezzettato piccolo piccolo, con pomodoro e ceci. E, a fianco, una cupoletta di couscous come accompagnamento.

 



INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
12 costolette di agnello
150 gr. di misto per soffritto
120 ml. di passata di pomodoro
un bicchiere di vino rosso fermo
150 gr. di ceci lessati
2 bacche di ginepro
un rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
olio evo
sale
pepe

Per il couscous :
300 gr. di couscous
400 ml. di brodo vegetale
burro

PROCEDIMENTO:
In una pentola a pressione mettiamo un giro d’olio evo e facciamo il soffritto.
Uniamo l’agnello e lo scottiamo su entrambi i lati.
Dopo aver regolato di sale e pepe e dopo aver insaporito con gli aromi lo sfumiamo con il vino rosso; aggiungiamo il pomodoro e iniziamo la cottura in pressione; basterà un quarto d’ora poi apriamo la pentola e disossiamo le costolette (sarà un’operazione semplicissima, la carne si staccherà praticamente da sola dalle ossa).
Tagliamo la carne a coltello sottile sottile e la riuniamo al sugo aggiungendo anche i ceci.
Stendiamo il couscous in una teglia, lo cospargiamo di fiocchetti di burro e lo bagniamo con tutto il brodo ben caldo; copriamo con alluminio e lasciamo riposare 3 minuti.
Sgraniamo con una forchetta e ricopriamo per altri 3 minuti.
Formiamo una cupolina di couscous in ogni piatto e adagiamo attorno il ragù d’agnello e ceci.
Buon appetito!


Samantha Pascotto

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION