Martedì, Maggio 23, 2017

ema milano bassiMilano, 28 marzo - “Se l’Agenzia europea del farmaco venisse assegnata a Milano e il Consiglio regionale dovesse provvisoriamente cambiare sede, perché non portare il nostro 'Parlamento' in periferia?”.

L'invito a ragionare su una possibilità del genere, viene lanciato dal Presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi, che individua anche una possibile ‘location’: via Salomone, alla ‘Trecca’, il quartiere di edilizia residenziale pubblica visitato sabato scorso da Papa Francesco. “Può sembrare una provocazione, ma non lo è affatto. Si otterrebbero due risultati in uno. Da un lato – spiega – si avvicinerebbe la politica al popolo, portando l’organo elettivo più rappresentativa della regione, la terza assemblea legislativa del ‘Paese’, in mezzo alla gente. Dall’altro, si avrebbe l’opportunità di realizzare un intervento urbanistico straordinario, con tutti i vantaggi che è facile immaginare per il tessuto cittadino. Nel Municipio 4 – fa notare – abbiamo diverse zone che si potrebbero prestare bene ad accogliere una simile decisione. A partire dalla zona Salomone, dove ci sono anche le 'case bianche'. E’ infatti opinione diffusa, che questo lotto debba essere completamente rivisto, perché quei palazzi sono in uno stato tale, che anche manutenzioni straordinarie non porterebbero benefici utili a giustificare la spesa. Sistemare provvisoriamente lì gli uffici del Pirellone, potrebbe essere l’occasione per rivedere l’intera area con interventi strutturali straordinari destinati anche alle abitazioni e pensati per durare nei prossimi decenni. Ovviamente – ammette – non è una cosa sulla quale si può banalizzare, si devono fare valutazioni approfondite prima di poter dire se una simile operazione sia fattibile o meno. Però – ribadisce Bassi – vale la pena farci un ragionamento. La nostra periferia è vicina a Linate, alla tangenziale, alle autostrade (compresa la nuova BreBeMi), al passante ferroviario e alla futura linea 4 della metropolitana. Insomma – conclude – un posto che si presterebbe bene ad ospitare un’istituzione importante come il Consiglio regionale, il cui arrivo farebbe da volano per lo sviluppo del territorio”.

Antonio Marino

 

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION