Lunedì, Aprile 24, 2017

ramses statua egittoImportante scoperta archeologica in Egitto. In un sobborgo del Cairo e più precisamente, nel distretto di Matareva, una spedizione archeologica tedesco-egiziana ha riportato alla luce un’enorme statua raffigurante il faraone Ramses II. Ne dà notizia ‘al Ahram’.

La statua è alta ben 8 metri ed accanto ne è stata trovata un’altra di circa un metro, raffigurante Seti II. La zona del ritrovamento è quella dove un tempo sorgeva Heliopolis e dove era stato realizzato un tempio in onore proprio di Ramses II.

Secondo quanto affermato dal Ministero delle Antichità egiziano, le due statue risalgono alla XIX Dinastia. Quella di Ramses II è purtroppo seriamente danneggiata, essendo “spezzata in grandi pezzi”, per come riferito dal sito Egypt Independent. L’artista dell’epoca la realizzo impiegando la quarzite, una roccia costituita quasi completamente da quarzo granulare.

Sino ad ora, della statua di Ramses II è stato possibile recuperare soltanto “parte della testa, con un orecchio e un occhio”. Per quanto riguarda quella di Seti II, sono stati recuperati circa 80 centimetri ed è “a grandezza naturale”.

Sempre leggendo il sito Egypt Independent che cita il professor Ayman al-Ashmawy, capo dell’equipe archeologica egiziana, la scoperta è definita come “una delle più importanti”, tra quelle “recenti”. Il docente, parlando del tempio di Ramses II, afferma che “è uno dei più grandi dell’antico Egitto, visto che raggiungeva il doppio delle dimensioni del tempio di Karnak a Luxor”.

Antonio Marino


Foto: La Presse

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION